Un’operatrice tra i Baye Fall

Un’operatrice tra i Baye Fall
Story's fragment: 

Ho conosciuto i Baye Fall per caso, come spesso succede

quando si condivide lo stesso tessuto urbano, le stesse caffetterie, gli stessi viali, gli stessi

servizi, quando si respira la stessa aria e si toccano le stesse emozioni. Quando ci muoviamo

insieme da un poso all’altro, con tutte le dimensioni della nostra umana esistenza, we all cross

frontiers, we are all migrant people.

Undefined
Pdf story: 
Languages: 
Italian
Summary: 

La narrazione racconta di una mia personale partecipazione ad un evento religioso della Confraternita dei

Baye Fall, svoltosi a Roma lo scorso 30 ottobre 2017. Durante la giornata, ho incontrato e ottenuto la

felicità della condivisione del tessuto urbano non solo ma anche della vita stessa, nel senso primitivo, non

trasmesso, ma fatto di amore e serenità. l’ho condivisa con molte persone, uomini, donne e bambini, per

cui in precedenza, ero stata ‘operatrice sociale’ nei centri di accoglienza ministeriali dove svolgo il mio

lavoro. Da qui, la conferma dell’integrazione come processo circolare, di incontro, di trasmissione di saperi,

di formazione evoluzione, di esperienza e crescita anzichè come sistema di accoglienza.

Indicate if you are participating as: 
Unique author
Type of narrative: 
Photo narrative (text and photo)
Why is this story important to you: 

Penso mi abbia confermato che la vitalità dell’uomo sia nelle relazioni personali, oltre i limiti

dello Stato.

Why did you decide to participate in this award? What are your expectations?: 

Contribuire alla conoscenza dell’altro

Indicate if the job has already been published partly or fully: 
No